IJO’ DESIGN

0

IJO’design è connubio tra moda, arte e artigianato. Mette in comunicazione tradizione tessile e ricerca di nuovi linguaggi, attraverso il recupero di antiche tecniche di tessitura manuale, ricodificate in chiave contemporanea.
Le collezioni sono realizzate, su antichi telai a mano in legno di ulivo secolare, nei piccoli laboratori di tessitura in Puglia, recuperati nel 2001 dalla designer Annalisa Surace fondatrice del Brand. Nelle infiite combinazioni di ordito e trama, ogni capo-tessuto è creato su bozzetto in ogni minimo dettaglio, attraverso la suggestione di una metamorfosi materica che diventa segno distintivo del marchio.
Il tessuto nasce da materie prime naturali e certifiate, secondo la fiosofi etica e sostenibile del brand. Gli Abiti e gli accessori hanno forme semplici e geometriche, di ispirazione architettonica.
I Teli sono sapientemente mantenuti senza tagli, ma completati da fiiture sartoriali alle quali però si alternano cimose a vista, frange tessute, lavorazioni volutamente non finite.

Perché IJO’ è un gioco ribelle e misterioso di fii senza fine.

COLLEZIONE Design.7
La perdita d’identità è il tema che sottende la collezione design. Sette figgure umane senza volto tessute su lunghi abiti in seta, ma con un grande occhio come un faro a illuminare il percorso. Triangoli e cerchi si alternano nelle forme degli abiti e nelle scollature di piccoli top; garze leggere in lino e seta vengono ripiegate come vele su gonne pareo.
Il colore dominante è un blue indaco, colore del mare e del cielo, steso con pennellate decise sui capospalla. I tessuti sono, come sempre, i protagonisti del marchio; le linee degli abiti essenziali, le fiiture, con cimose a vista e frange tessute, lasciano trasparire una qualità intrinseca, un lusso sussurrato fatto di scelte etiche che diventano stile

Rispondi